Da un po’ di tempo andavo ripetendomi: “ah, se fossi io un’azienda, sponsorizzerei un barcamp”. Fino a quando tre settimane fa ho pensato: “Ehi, un momento.”

Tre settimane e due giorni dopo, sono qui a fare un bilancio dell’esperienza. Un paio di riflessioni.

Prima riflessione: ho capito molto di più su Web 2.0 e Social Media  in questi due giorni piuttosto che in 5 anni di blogging. Questo perchè li ho visti in azione.

Aziende, se volete toccare con mano oggi la velocità con cui si svolgeranno in futuro le conversazioni non leggete libri, non fatevi fare consulenze: partecipate a un barcamp. La platea è composta da individui in grado di effettuare la disamina collaborativa dei contenuti della tua presentazione nel tempo che va da quando dici “E’ tutto, vi ringrazio” a quando ti risiedi in sala.

Seconda riflessione: l’organizzazione. Chi organizza eventi professionalmente sa che allestire un evento di questo tipo richiede tempi anche piuttosto lunghi e una certa mole di lavoro. Chi non lo fa si immagini una festa di compleanno collettiva con 20 festeggiati e 170 invitati, solo che al posto degli invitati ci sono i blogger.

Se poi pensiamo che gli eventi erano due in uno (conferenza il 20, barcamp il 21), come gli organizzatori siano riusciti a far accadere tutto ciò va oltre la mia comprensione. A Francesca, Davide e tutte le persone impegnate in questo evento vanno (oltre ai ringraziamenti) i miei complimenti.