Italiani brava gente

La storia è banale se volete, ma indicativa della situazione del Paese.

[ Italiano? No grazie. ]

Dal blog di Mauro:

E allora cosa aspettano gli sviluppatori italiani? Avanti, partecipate e vincete i premi!
Anzi no. Siete italiani? Beh, allora non potete. Nelle FAQ è specificato infatti che la sfida è aperta agli sviluppatori di tutto il mondo, tranne quelli che, per la normativa USA, non possono partecipare: Cuba, Iran, Siria, Nord Corea, Sudan e Birmania, ovvero le nazioni verso cui vigono restrizioni e sanzioni economiche (non vorrei sbagliare, ma si tratta degli “Stati Canaglia”, secondo la definizione dell’amministrazione Bush). Oltre ad essi, però, i premi non possono essere assegnati ai residenti di quelle nazioni in cui sono in vigore particolari normative restrittive (burocrazia et similia). Occorre dirlo? L’elenco comprende due soli nomi: Quebec e Italia.