Solo se sei figlio di un blogger

Scopro sempre più spesso pregevoli blog di professionisti: buon segno, la parte abitata della rete si va popolando di persone interessate a discutere del proprio lavoro.

Imprenditori, commercialisti, avvocati, ecc.

Ma blog di notai? Ne avevo visto uno tempo fa, ma non ha avuto molto successo perchè per commentare si doveva pagare troppo. Certo, non dico che i commenti debbano essere gratis (c’è tutta un’attività di moderazione e controllo, di mediazione fra il commentatore e il pubblico del blog, il costo dell’hosting ecc).

(Non che io abbia pregiudizi, eh.)

(Ok, ce li ho. Ho letto questo, ma mi sono rimasti – sorry)

12 pensieri su “Solo se sei figlio di un blogger”

  1. Si si, ma queste professioni sono in realtà gabbie: un notaio può fare solo il notaio per sempre – se non altro anche solo per tutti i soldi e/o impegno che ci ha messo per diventarlo – mentre *noi* piccolimprenditori siamo liberi di fare quello che vogliamo 🙂

  2. A me i notai inquietano… sara’ per quelle scrivanie piene di tarli e buchi, la puzza di vecchio, la stilografica, e loro che sembrano sempre usciti da un quadro del ‘700 … e soprattutto alla fine… per il conto che presentano… ed e’ li’ che ti rendi conto che il tempo e’ davvero denaro 🙂

  3. @Matteo questo è un modo negativo di vedere la cosa ;)@Woman forse ti piacerebbero ancora meno i notai 2.0, relativamente giovani, dotati di Mac (e relativa agenda al fianco per gli appunti a mano) e scrivanie di design di materiali innovativi e sofisticati 🙂

  4. Questa e’ una di quelle classiche occasioni dove si tende a "generalizzare" … saro’ felice, prima o poi, quando incontrero’ l’eccezione che mi fara’ cambiare idea :))))

  5. Finisco un po’ OT@piccoloimprenditore, @nicola: in questo periodo sono moooolto pessimista. L’ultima parola oggigiorno sta diventando incassare, e ultimamente non riesco mai ad averla.

  6. Matteo, anche a me è capitato di incassarmi parecchio per queste faccende. Non c’è nulla di più fastidioso di lavorare sodo e non vedere il (giusto) ritorno economico.Da Gennaio noi solo contratti e ordini in anticipo. I clienti prima si sono lamentati parecchio, adesso invece si sono abituati e si lamentano parecchio ma firmano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *