FriendFeed e la regolazione del volume

 

(Image courtesy of CoolestTees)

Essendo avverso a ogni forma di ballo quando partecipo ad un rinfresco di matrimonio sono solito ritrovarmi impegnato in conversazioni con altri uomini non-danzanti (e nel caso non ve ne siano  temporeggio bevendo spuma).

Friendfeed mi ricorda molto questo genere di consessi. Tipicamente sono al tavolo con FOAF mai visti prima (“io sono il cugino dello sposo, voi siete amici della sposa?” “io sono il suo ex” “anche io” “anche io” “anche io, però sono anche il fotografo” “io spero di essere il prossimo”) e vengo introdotto nelle conversazioni in virtù di questi legami.

Come su FF, fingendo di rifornirmi di salatini con nonchalance passo da un gruppetto all’altro, da una conversazione all’altra.

Quel che mi manca molto su FF è la capacità di modulare il volume in base al thread.

Mi spiego: prendiamo il caso di due miei amici A e B .

foaf

Se io commento o gradisco un post di A, B si ritroverà il post di A nel suo stream, in quanto potenzialmente interessante.

foaf-stream

Purtroppo però a volte (quasi sempre) i miei commenti sono banali facezie condite di doppi sensi e giochi di parole, quindi B si ritrova esposto a una conversazione per lui poco interessante, a del rumore di fondo. A invece condivide con me la passione per il calembour e gradisce molto questi miei interventi.

Sono di fronte a un bivio: come posso accontentare A senza annoiare B?

L’ideale (imho) sarebbe utilizzare i gruppi per limitare il broadcast. Nel commentare il post di A, indico che quella conversazione va limitata ai miei contatti nel gruppo “quelli in grado di sopportarmi”. B non viene a conoscenza del post di A, se non attraverso altri FOAF.

Ah, per concludere il parallelo FF/rinfresco di matrimonio posso dire che la Grande Azienda è la sposa che ci rimane male perché ha pianificato tutto per mesi e ora, proprio quel giorno, la gente fa quello che vuole.

5 pensieri su “FriendFeed e la regolazione del volume”

  1. ahahahaha, sei un genio!Una cosa: a volte funziona come dici te, ma spesso Il sig. B non si annoia e trova interessanti le cose dette da A; a quel punto potrebbe decidere di aggiungere ai suoi friend il sig. A.Se tu impedissi questo, magari il sig. B e il sig. A non si incontrerebbero mai….e potrebbe essere un peccato.ss

  2. Quoto Stefano. Le migliori scoperte di contatti interessanti su FF le ho fatte proprio passando per banali puor-parler di miei contatti i quali esponevano le loro conoscenze al mio occhio indiscreto.E poi c’è sempre l’hide. Molto interessante però l’idea di una modulazione dell’intensità dei flussi (volume).. da sviluppare ulteriormente!

  3. ..da poco su FF spesso sento la necessità di regolare il volume perchè a volte le banalità mi risultano noiose per la mancanza di una storia costruita nel tempo dei diversi "personaggi"…ma posso mettermi a studiare il passato delle conversazioni? questa tua idea non mi sembra niente male! :)roberta

  4. Roberta, lato tuo lo puoi fare usando i filtri (vedi la conversazione su FF linkata nel mio commento precedente).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *