Interpretazione della protesta

Rispetto alle proteste seguite ad altri provvedimenti raccapriccianti passati negli anni scorsi, il decretino del venerdi sera ha suscitato parecchie proteste, in rete ma anche al bar.

E mi son chiesto: come mai? Non che mi dispiaccia ma volevo capire cosa era cambiato, qual era la differenza rispetto a, che so, una depenalizzazione del falso in bilancio (non ho voglia di far la lista).

Poi ho capito.

Stavolta non si tratta delle regole, non si tratta della legge, della giustizia. Stavolta si tratta di un ritardo: semplificando, sono arrivati tardi a consegnare le liste e al primo intoppo formale li han buttati fuori. 

E in Italia puoi considerarti al di sopra della legge, ma non provare mai a considerarti al di sopra della burocrazia.

2 pensieri su “Interpretazione della protesta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *