Quando la donna è un piccoloimprenditore

Quando la donna annuncia di voler diventare un piccolo imprenditore
(ovvero una PICCOLA IMPRENDITRICE), le reazioni degli amici sono le
stesse di quando ha annunciato di voler prendere la patente …
vogliamo dire freddine?
L’amica del cuore, quella su cui sai di poter contare sempre, per
intenderci quella che quando si giocava a Barbie ti lasciava sempre il
Ken biondo come fidanzato, abbozza un sorriso e poi ti dice: “Certo che
per noi donne far carriera richiede molti sacrifici: marito, figli,
hobby, amici, vacanze, parrucchiere, estetista, manicure … AMANTE!”.
E in effetti ha ragione. Perché senza marito, parrucchiere, estetista,
manicure … trovare uno straccio di amante è praticamente impossibile.

Ma la piccola imprenditrice sa di poter fare a meno dell’amante.

E poi a voler ben vedere: i mariti sono quasi sempre gelosi e
fedifraghi, i figli fin che son piccoli OK ma quando crescono sono un
bel mal di testa, degli hobby dopo un po’ ci si stufa e gli amici ti
mollano sempre nel momento del bisogno.
Ciò detto (la piccola imprenditrice prende mentalmente fiato) un minimo
di vacanze volendo si riesce a fare, dal parrucchiere scatta la tinta
coatta ai tre centimetri di crescita e per quanto riguarda l’estetista
… beh, due cerette l’anno non se le nega nessuno.
Rimane la manicure … ma con la vita grama che fa, volete che la piccola imprenditrice NON SI MANGI LE UNGHIE???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *