Cinofilia

Al piccoloimprenditore entrare in banca fa sempre un po’ l’effetto di un viaggio un un’altra dimensione.

Parlare di fido, poi, c’è il rischio che si esca col cane del direttore
da portare a spasso. C’è anche un tasso. E un tizio che si chiama
Massimo Scoperto, dal quale guardarsi perchè si ciba del tuo denaro.

Difficile dire come possa sopravvivere la piccolaimpresa. Forse vendendo i diritti per un reality show, il Grande Piccoloimprenditore. No, che poi magari viene in mente a qualcuno…

soldi.jpg
Piccoloimprenditore e Massimo Scoperto

7 pensieri su “Cinofilia”

  1. Il signor Scoperto, in realtà, non è così affamato. La sua apparente insaziabile fame di denaro è dovuta alla necessità di procacciare cibo, ingurgitarlo e pre-digerirlo per tutti i suoi collaboratori, che compongono la Commissione di Massimo Scoperto.E poi non va bene lamentarsi sempre dei costi delle banche.La piccolaimpresa sopravviverebbe meglio, se il piccoloimprenditore si accontentasse di un bilocale in periferia e non si impuntasse per avere un intero castelletto a disposizione.

  2. Basta che a Fido gli dai in pasto un bel Business Plan per i prossimi 5 anni della tua piccolaimpresa…Roba da nulla… in un momento come ora… garantire cosa farai tu piccoloimprenditore per i prossimi 5 anni…Certo… e’ come trasformarsi in un kamikaze e per i prossimi 5 anni… mettersi una bella cinturina… e se il b.p. non viene atteso… booom :)In bocca al tasso !!!

  3. Io oggi ho chiamato in banca per chiedere una lettura di copertura finanziaria per una gara. Alla tipa è scesa la temperatura della voce di 147 gradi “No, fideiussione è impossibile”. Domani prima di passare in banca mastico una testa d’aglio e le vomito sulla tastiera.

  4. sisì, bella bestia la gerontoburocraziabancaria.e si credono fighie parlano con gli anglismie ti chiamano dall’area corporatee ti dicono che se l’ultimo bilancio non gli è piaciuto è giusto che paghi un tasso da cravattaroe che le garanzie personali…e che se hai quattro soldi da parte a loro fa piacere che li fai investire a loro perchè una mano lava l’altra…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *