Facsimile, mon amour

Il piccoloimprenditore fa un bonifico con Internet.

– Banca: “Vedo che hai fatto un bonifico via Internet.”
– PI: “Si, due giorni fa.”
– Banca: “Mi fai un fax?”
– PI: “Perchè?”
– Banca: “Per sicurezza.”
– PI: “Siamo al telefono, ti assicuro che sono io ad aver fatto il bonifico.”
– Banca: “Si, però mi devi fare un fax.”
– PI: “Perchè?”
– Banca: “Perchè sul fax c’è la firma.”
– PI: “E su Internet Banking c’è la password per l’autorizzazione.”
– Banca: “Si, però mi devi anche un fax.”
– PI: “Perchè?”
– Banca: “E’ la procedura.”
– PI: “Con le altre banche non succedeva.”
– Banca: “Noi vogliamo un doppio riscontro. Sicurezza.”
– PI: “E-mail?”
– Banca: “Internet, acher, truffe.”
– PI: “Fax, falsificazioni, recenti scandali finanziari.”
– Banca: “Firma, garanzia, legale.”
– PI: “Tecnologia,  efficienza.”
– Banca: “Sicurezza, solidità, sani principi di una volta.”
– PI: “Obsolescenza, alti costi, perdita di competitività.”
– Banca: “Soldi ne abbiamo, tempo pure.”

 

Un pensiero su “Facsimile, mon amour”

  1. io ho una banca online ma quando faccio un versamento non si accontentano del fax dell’assegno o della scannerizzazione del contanti.oè incredibbbile, li vogliono belli sonanti e li contano leccando il pollice!come una volta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *