Preferenza diretta

I blog di Paola sono sempre una lettura interessante e per molti di voi questo è fatto noto.
Volevo segnalarvi che è anche finalista ai LinkedIn European Business Awards nella categoria “Rising Stars”: 
But first, let me introduce myself. My name is Paola Bonomo, and I run an Internet business within a large media company. It’s a heck of a tough job: with no clear end in sight to the maelstrom in the media industry, my team and I are fixing the basics, slaughtering some sacred cows, riding some tigers, and gearing up to leapfrog to reinvent the newspaper business. And I enjoy every minute of it. Slaughters included.
Ritenetelo e fatelo ritenere ai vostri amici! 
Inspiegabilmente infatti pur mancando pochi giorni alla chiusura Paola è solo in terza posizione. Mi aspetto evidenze fotografiche di voi in cabina mentre premete il pulsante “Vote”.

Sbagliando si impara

Negli ultimi mesi ho partecipato a diversi eventi dedicati all’avviamento di impresa e quasi sempre vengono presentati dei casi di successo e best practice. Tutto bello, ma me ne andavo con la sensazione di saperne quanto prima.

Penso che per un potenziale imprenditore possa essere invece molto più utile il racconto e l’esperienza degli errori compiuti da chi prima di lui si è cimentato nell’impresa.

Ieri a margine di una interessante conversazione su FriendFeed avviata dal sempre ottimo Commercialista (subscrivetelo btw) è emersa l’idea di organizzare un FailCamp, un evento dedicato al racconto delle lezioni apprese aggirando le inevitabili difficoltà incontrate nel proprio lavoro.

Per ora è solo un’idea, non sappiamo se, come e quando accadrà. Ma se questa idea ti piace scrivimi o iscriviti a questo gruppo su FriendFeed.

 

Oroscopo Business 2010

 

A costo di sbagliare e rovinarmi la reputazione (cit.) quest’anno offro agli affezionati lettori l’Oroscopo Business.

Contrariamente al tradizionale oroscopo basato sull’interpretazione della posizione delle stelle in base al Sole di nascita, l’Oroscopo Business si basa sulla vostra professione e garantisce quindi una notevole accuratezza. Per interpretare correttamente le previsioni sottostanti consiglio di leggere, oltre al proprio segno, anche quello dell’ascendente (il vostro capo/supervisore).

Di seguito per ogni segno le previsioni per l’anno 2010 (DuemilaDieci).

Project Manager

Sul finire del 2009 non avete spostato le milestones del progetto perché quando lo fate MS Project vi sposta automaticamente tutte le attività dipendenti e poi non sapete come rimetterle a posto. Quindi mentre il team da per certo di non consegnare il lavoro in tempo, il management non ha idea della tempesta in arrivo. Lo wishful thinking vi terrà compagnia per i primi mesi del 2010 e alla scadenza del progetto vi auto-convincerete che non è colpa vostra, dopotutto sono quei pelandroni del team tecnico a non aver mantenuto le stime. Proprio mentre siete sulla graticola l’azienda avvierà una riorganizzazione: trascorrerete il resto dell’anno passando da un meeting all’altro.

La Luna consiglia: siate guardinghi.

 

Web Designer/Web Developer

Il transito ostile del Project Manager nella quinta casa (il vostro ufficio) interesserà maggiormente i nati di questo segno. A causa di ciò il 2010 sembrerà composto da 12 mesi di Novembre. Ah, e dovrete imparare a realizzare siti ottimizzati per dispositivi mobili: a Natale 2009 hanno regalato l’iPhone al vostro capo.

La Luna consiglia: mettetevi in proprio.

 

IT Manager

Nel 2010 avrete finalmente la conferma che quanto andavate ripetendo durante tutto il 2009 corrisponde a verità: Facebook è il male. Politici, opinionisti e giornalisti in generale confermano. Il management dell’azienda vi darà mandato di impostare limiti ancora più restrittivi alla navigazione Internet degli impiegati. Questi troveranno meccanismi ancora più sofisticati per aggirare le vostre protezioni, in un gioco a guardie e ladri che impedirà a tutti di concentrarsi sul lavoro.

Nei primi mesi del 2010 sulla vostra rete avverrà una perdita di dati: la buona notizia è che avrete un backup molto recente, la cattiva è che si tratta di stampe su carta.

La Luna consiglia: qualsiasi cosa succeda, dite che si tratta di un problema di security.

 

Stagista

Il 2009 è stato pianto e stridore di denti. 

Ma non temete, nel 2010 troverete la svolta professionale che stavate cercando: lavorerete con sudore e partorirete con dolore.

La Luna consiglia: non pervenuto. 

 

Amministratore Delegato di Piccola Impresa

Il 2010 sarà un anno di conflitti con i vostri dipendenti. Se delegherete vi rinfacceranno di non aver ricevuto indicazioni chiare, se li seguirete vi accuseranno di praticare il micro-management. Proverete l’impulso di chiudere la baracca e mandare a casa tutti. Ma terrete duro e nella seconda parte dell’anno arriveranno delle belle soddisfazioni. A quel punto i vostri dipendenti si lamenteranno dicendo che il merito ve lo prendete sempre voi.

La Luna consiglia: aprite un blog.

 

Impiegato

Per il 2010 l’azienda introdurrà un sistema di incentivazione legato agli obiettivi. In pratica se farete bene il vostro lavoro in cambio vi daranno dei soldi. Ma non c’era già lo stipendio, per quello?

Vorreste cambiare lavoro ma non lo farete perché di questi tempi eccetera.

La Luna consiglia: aggiornate il profilo Linkedin.

 

Commercialista

Il 2010 porterà una importante novità per la vostra professione: la normativa fiscale si farà così complessa che dovrete ricorrere all’aiuto di sensitivi e cartomanti per l’interpretazione. 

La Luna consiglia: volendo stare sul sicuro per i vostri clienti non porterete a detrazione alcun costo ed anzi utilizzerete lo strumento del Ravvedimento Operoso per farli versare in eccesso anche sulle imposte degli anni precedenti. 

 

Responsabile Marketing

Alla fine il momento è arrivato: dovrete interagire con i vostri clienti, un supplizio fino ad oggi riservato al girone dei call-centeristi assistenza post-vendita. Il vostro sito Internet, così bello, è ignorato mentre Facebook è invaso dal feedback negativo sui prodotti. Leggete con orrore di aziende che rischiano la chiusura per non aver risposto nel giro di qualche ora a rumors scatenati in rete. 

Passerete i primi mesi del 2010 nervosi come un adolescente svizzero con la fidanzatina in ritardo di 3 giorni.

Ad Aprile assumerete un Social Media Guru che porterà fake fans come se piovesse, rendendo la vostra Facebook page un’oasi di pace. Rimosso il sintomo potrete godervi il resto dell’anno in tranquillità.

La Luna consiglia: rimuovere dal database i nominativi delle persone che hanno richiesto di non ricevere più la vostra newsletter promozionale potrebbe essere una buona idea. Ma rifletteteci ancora un attimo, mica di prendere decisioni avventate e poi pentirsi.

 

Notaio

Per i nati della vostra professione il 2010 sarà uguale al 2009. 

E anche al 2011, se è per quello. 

La Luna consiglia: bene così.

 

2009 – Bilancio (falso in)

E’ per me consuetudine terminare l’anno raccogliendo qui i pensieri su quanto fatto e stilando una lista di buoni propositi per l’anno a venire.

Mentre mi accingevo a stendere detta lista ho realizzato che avrei potuto riutilizzare quella del 2009, fatta l’anno scorso e rimasta intonsa.

E questo è anche il mio sintetico giudizio sull’anno che si chiude.

Lustro

Niente, mi sono accorto solo adesso che ridendo e scherzando il blog ha fatto cinque anni dalla sua apertura.

Un ringraziamento a tutti quelli che hanno lasciato i loro commenti qui o su FriendFeed ed anche a quelli che semplicemente hanno avuto la pazienza di leggere le mie facezie.

Alcuni di loro ho avuto modo di conoscerli di persona, ed ora ho la risposta pronta per chi mi chiede un buon motivo per aprire un blog.

Correggere l’Internet

E’ un giochino stupido che faccio da anni ma che continua a procurarmi quarti d’ora di patetica ilarità. Ieri l’ho rivisto su FriendFeed e pensato di pubblicarlo anche qui, a beneficio di chi ama questo genere di facezie.

1. Prendete il vostro browser preferito (non IE)

2. Trascinate questo link sulla vostra barra dei segnalibri (è un bookmarklet)

[Correggi questa pagina]

3. Premendo il link la pagina diventerà editabile, e potrete rapidamente modificarne il testo cliccando e scrivendo direttamente nella posizione desiderata. Premendo di nuovo la pagina torna non modificabile.

Esempio: prima

e dopo

Lo so che i siti web sono tantissimi, ma se ognuno di noi si impegnerà veramente sono sicuro che riusciremo a correggere l’Internet.

Business is Personal

Si respira un’aria di grande apertura da parte delle aziende che ora non solo dialogano con me cliente/utente/consumatore, ma mi sottoscrivono su Twitter, richiedono la mia amicizia su Facebook e mi rispondono dandomi del tu su FriendFeed.

Tutto bene, pensavo.

Finché stamattina ho chiamato il call center e la centralinista prima mi ha detto che erano sei mesi che non mi facevo sentire, poi mi ha accusato di chiamarla solo quando ho bisogno e poi si é messa a piangere.

E non potevo nemmeno dirle che avevo perso il suo numero.

 

AREA Science Park – Business Day

Di questi tempi se hai un’azienda hai la disperata necessità di differenziarti, il che vuol dire idee nuove.

Vi segnalo l’interessante iniziativa di AREA Science Park, ovvero il Business Day: una giornata di incontri con imprese innovative del Parco Scientifico Tecnologico.

AREA Science Park è operatore di riferimento nazionale nel trasferimento tecnologico e prestigioso Parco Scientifico e Tecnologico multisettoriale. Sono 87 le realtà attive nei 2 campus, fra cui 66 imprese ad alto tasso di innovazione e 21 centri di ricerca. 2.200 addetti operanti nel Parco e oltre 140 milioni di euro di fatturato annuo complessivo. In AREA Science Park si svolgono attività di ricerca, sviluppo e innovazione tese al raggiungimento di risultati d’eccellenza: Energia e ambiente, Scienze della vita, Informatica e ICT, Fisica, Materiali, Nanotecnologie. E’ un luogo dove la formazione di alta qualità, la ricerca ed il fare impresa si incontrano e si convertono in una fondamentale risorsa per la crescita economica ed occupazionale del territorio.

Le iscrizioni chiudono Lunedi 14, manca poco. La partecipazione è gratuita.

[Business Day – 2 Ottobre 2009]

Valorizzare il proprio tempo

Se domani doveste mettervi in proprio, quale sarebbe la risorsa più scarsa in vostro possesso, quella da amministrare in maniera più oculata?

Nove persone su dieci, intervistate, hanno risposto “i soldi“.

La decima ha risposto “metti a letto i bambini e aiutami a stirare, piuttosto”.

Invece la risposta corretta secondo me è il tempo. Ci ho messo anni a capirlo, ma credo sia proprio così.

Una delle difficoltà più grandi per chi si mette in proprio è dare un valore monetario al proprio tempo, in modo da poter prendere delle decisioni e dare priorità a quello che si fa. 10/100/1000 euro al giorno? L’importante è decidere.

Non fare questa operazione porterà a lunghe notti in cui vi occupate di dettagli che potrebbero essere seguiti da qualcun altro. Se la fate invece sarete in grado di decidere più rapidamente cosa fare voi e cosa delegare o comprare come servizio.

Anche se pagare qualcuno per fare un lavoro che potreste fare voi sulle prime non suona come una buona idea, per la mia esperienza è il passo decisivo verso la possibilità di maggiori guadagni per chi ha deciso di mettersi in proprio.

 

Il preventivo

Mia moglie ha portato la macchina dal meccanico, la nostra Punto del ’98.

A cena si svolge la seguente conversazione.

Lei: “Ha chiamato il meccanico, domani vado a ritirare la macchina. Sai se prende la carta di credito?”

Io: “Non so, boh. Quanto devi pagare?”

Lei: “Non lo so, non ho chiesto.”

Io: “Non ti sei fatta fare il preventivo, PRIMA???”

Lei: “No…”

Il giorno dopo, dal meccanico.

 

Io: “…”

Meccanico: (alza le sopracciglia con fare innocente) “Abbiamo dovuto cambiare qualche pezzo.”