Date a Cesare

Tempi duri per il PiccoloImprenditore: a quanto pare la PiccolaImpresa dovrà pagare in tasse e balzelli l’equivalente del Prodotto Interno Lordo di un piccolo stato africano (o, se volete, l’equivalente del fatturato di un notaio).

Preoccupato? No, avevamo già un piano sul da farsi… e le offerte per il rene del PI non sono mancate, anzi.
In alternativa ci siamo procurati una banconota e una fotocopiatrice. Adesso vediamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *