Dieci anni di connessione

Fra pochi giorni ricorre il decennale del mio abbonamento ad Internet. A costo di sembrare eccessivamente geek mi piace guardarmi indietro e osservare come è cambiato il mondo.

1998

Dismetto l’Amiga 500 e decido di comprare il PC da Vobis. Sono adulto ormai. Scelgo il modello più veloce e costoso, lasciando sul banco tre milioni.  “Chi più spende meno spende,” penso, “altrimenti va a finire che in un paio d’anni diventa vecchio e lo butto via”. 

Windows 95 ci mette una vita ad avviarsi e a spegnersi. Ma leggo sulla stampa specializzata che con Windows 98 le cose miglioreranno.

 Compro anche l’abbonamento a Video On Line, che viene poco dopo acquistata da Telecom. Mi fregio dell’indirizzo @vol.it. Ma non ho nessuno a cui scrivere, per cui passo il tempo sottoscrivendo newsletters.

Tutti pensano che il futuro di Internet sia nei motori di ricerca, chi li controlla ha in mano la rete.

 In ufficio mostro a colleghi strabiliati la possibilità di leggere il Corriere su Internet. Mi guardano come si guarda un pazzo che si
complica la vita per niente.

Ahh… bei tempi. Adesso basta però, devo sistemare il mio PC perché XP ci mette una vita ad avviarsi e a spegnersi. Ma leggo su un sito che con Windows Vista le cose dovrebbero migliorare.

4 pensieri su “Dieci anni di connessione”

  1. Uao… nuova grafica per questo "Revival"… complimenti !Anche se mi manca l’immagine del piccolo imprenditore disperato davanti al suo notebook ;)Buon decennio "internettiano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *